SCIENZA & AMBIENTE

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

Tempesta solare

Immaginate un cielo. Immaginate uno stormo di uccelli felici. Poi guardate in alto e rivolgete lo sguardo al Sole, appena un attimo, come a salutarlo.

La stella madre del sistema solare, dal latino Sol, è irrequieta.

Credo sia stanca di vederci così adombrati qui sulla Terra. E ha deciso di risvegliarsi e tempestarci di aurore polari.

Nel 1859 l'astronomo inglese Richard Carrington osservò il fenomeno causato dall'astro nel voler brillare così intensamente da causare tempeste geomagnetiche di particelle danzanti, volate sino nei telegrafi degli anni '50.

Avrà brillato così tanto quasi a voler farsi notare per la costruzione del primo pozzo di petrolio in Titusville, in Pennsylvania?

Magari un pò arrabbiata lo era questa stella madre che ci irradia di calore e buoni propositi, durante il giorno, sino a tramontare e lasciare che i nostri occhi ed ogni altro senso goda del suo color porpora perdersi tra l'arancio e il rosso delle passioni.

E' il Sole e suoi raggi che ispirano poeti, letterati e musicisti di gloria.

Il Cantico di frate Sole di Francesco d'Assisi, il Primo Canto del Paradiso di Dante Alighieri è del suo bagliore che parlano.

Nella mitologia, nelle favole è di Lui, come personaggio, che Fedro, Jean de La Fontaine scrissero: 'Il Sole e le Rane', 'Il Sole e il Vento'.

Ludwig Van Beethoven, Richard Strauss si inebriarono della sua luce e non poterono non scriverla in note.

'Fantasia' della Walt Disney e il suo finale'Night on Bald Mountain' si rifà a Modest Musorgskij, anch'egli illuminato dall'astro solare che alla sera per tramonto scompare sotto l'orizzonte.

Così se Apollo vorrà tenere a bada col suo carro il forte impatto che potrebbe scaturire qui sulla terra, riguardo alle telecomunicazioni e probabili effetti sull'uomo, saremo ben lieti.

Ma ogni cosa ha il suo corso. Ed è bene non tenere a freno l'attività solare e la sua energia che, volenti o nolenti, segue i suoi umori generando, come in questi giorni, un forte vento solare di protoni e nostre riflessioni.