CRONACA

Newswiki

Newswiki è un portale di news fatto da aspiranti giornalisti, blogger e gente comune: gente che ha qualcosa di interessante da dire. E' un punto d'incontro di punti di vista diversi, un modo per esprimere le proprie idee e condividerle con gli altri.

Vaticano, tutti giù per terra

Joseph Ratzinger non è proprio il genere di persona che vorresti trovare dietro lo sportello all'ufficio postale, né alla cassa del supermercato, né tantomeno a capo del Vaticano; dal 19 aprile 2005, giorno della sua elezione a pontefice, è per tutti papa Benedetto XVI.

Il duro confronto con la figura sicuramente più empatica e cordiale di Giovanni Paolo II sta giocando più di un brutto scherzo al suo pontificato, rendendo molto difficile il mantenimento del controllo che da secoli, tra alti e bassi, la Chiesa cattolica esercita sul mondo occidentale. Oramai la figura del papa è accostabile, con le dovute ed ovvie differenze, a quella di un amministratore delegato: sceglie, fa, coordina, gestisce, supporta, ma deve anche rendersi accettabile e disponibile, sempre pronto al compromesso di facciata e disposto alla critica. Tutti elementi che, suo malgrado, papa Ratzinger non possiede. Quelle incongruenze e stonature che sotto il pontificato di Karol Wojtyla la popolazione credente avrebbe accettato e superato si palesano come mai prima, non essendo adeguatamente “filtrate”.

Successivamente al passaggio di testimone si sono verificati un sensibile calo di consensi e un aumento della critica rivolta all’operato ecclesiastico. Prendiamo, ad esempio, Gianluigi Nuzzi: classe 1969, uno che ci prova, cerca di uscire e far uscire dalla bolla di sapone creatasi negli ultimi anni, la favola che comincia con “c’era una Chiesa buona, altruista” e si conclude più o meno con “e vissero tutti felici con i soldi dei credenti”. Con il libro “Vaticano S.p.A.”, edito nel 2009 da Chiarelettere, ha denunciato, tra le altre cose, le manovre economiche e gli intrecci con la mafia che lo IOR (Istituto per le Opere di Religione) ha perpetrato negli ultimi decenni del XX secolo; il 26 maggio scorso è tornato in libreria con “Sua Santità, le carte segrete di Benedetto XVI” (edizioni Chiarelettere), volume scaturito da dei documenti riservati che il giornalista ha potuto leggere e studiare con cura. E’ grazie ai “corvi”, come la Santa Sede ama definirli, coloro che hanno portato a galla informazioni solitamente custodite come fossero denaro contante, che possiamo farci un’idea, un’opinione di quello che realmente è la Chiesa.

E’ necessario rendersi conto di come il Vaticano non sia né più né meno che una grande organizzazione e le informazioni che Nuzzi o chi come lui ci rendono note non sono che la famosa punta dell’iceberg di tutta una serie di avvenimenti, rapporti e vicende. Anche molto gravi. La Chiesa è fatta da uomini, con tutti i difetti e pregi che questo naturalmente comporta; non voltiamo lo sguardo di fronte all’evidenza e chiudiamo i giochi aperti da ormai troppo tempo.